Storia

Inaugurato nel 2004 insieme al Parco Archeologico di Ocriticum, il Centro di Documentazione di Cansano espone i reperti rinvenuti nel corso delle campagne di scavo effettuate ai piedi del colle Mitra, area sacra in cui sorgevano un tempio italico dedicato a Ercole, un santuario di GIove e un sacello dedicato ad una divinità femminile. Il palazzo ospita anche il Museo dell’emigrazione, fondato dal cansanese Nino Di Paolo, guardia di finanza originaria di Cansano che ha donato una ricca collezione di documenti e immagini relative agli emigranti negli Stati Uniti.

Collezione

La collezione archeologica espone ex voto, balsamari e recipienti vitrei rinvenuti all’interno del temenos, il recinto sacro; pannelli didattici illustrano la storia dell’area archeologica e l’importanza delle strade consolari che collegavano Ocriticum a Sulmo, l’odierrna Sulmona, e Corfinum (Corfinio).
La mostra permanente sull’emigrazione descrive la vita degli emigranti partiti per l’America verso la fine del XIX secolo attraverso l’esposizione di valigie di cartone, passaporti, oggetti personali e foto d’epoca. Il percorso, arricchito da testimonianze letterarie e da articoli di giornale riguardanti il naufragio del Titanic, racconta la storia di un flusso migratorio massiccio che ha investito prevalentemente il sud Italia ed ha spopolato il borgo di Cansano.

Informazioni
Indirizzo
Piazza XX Settembre - Cansano (AQ)
Apertura
Lug-Ago: 9.00-13.00 / 16.30-19.30; resto dell'anno su prenotazione
Costo
Contatti
Tel. 086440266